La Mia Santa Parola non può essere modificata, né adattata, così da diventare qualcos’altro
Sabato, 7 settembre 2013, alle ore 18:25
Mia amatissima figlia, mentre Io continuo a fare ogni sforzo per raggiungere il mondo, attraverso questi Messaggi, ancora molti dei Miei devoti seguaci, non riescono ad accettare il Mio Aiuto. Queste Mie preziose anime sono vulnerabili, perché molte di esse non riusciranno a vedere il modo in cui la loro fede verrà usata per avallare la prossima e nuova liturgia, che mancherà di onorare Me, Gesù Cristo, il Figlio dell’uomo.
Molti di essi presumeranno, erroneamente, che la nuova liturgia e la nuova messa, benché molto cambiate, non possano fare alcun male.  Un certo numero, sommessamente, metterà in dubbio una parte del contenuto ed anche della struttura, trovandole alquanto strane. Eppure, ben pochi le metteranno in discussione, poiché crederanno che queste siano benedette dalla Chiesa e quindi, che non possano essere errate.  Quello che non capiscono è che la Mia Santa Parola non può essere modificata, né adattata così da diventare qualcos’altro. La Mia Chiesa è infallibile, ma se un presunto servitore o leader in essa, dovesse distorcere la Parola di Dio o riscrivere il significato della Santa Eucaristia, allora egli bestemmierebbe contro Dio.
Io fui respinto dall’umanità e venni crocifisso quando loro, compresi i capi delle Sinagoghe di Dio, rigettarono la Verità. Se qualcuno - non importa quanto al di sopra di voi - negherà la Verità, egli sarà colpevole di eresia e non verrà da Me. Ciò nonostante, vorrebbero farvi credere che la Verità sia una menzogna. Negheranno tutto ciò che vi è stato insegnato da Me, allo scopo di farvi vivere una vita pienamente cristiana.  Essi Mi sputeranno addosso, ma vi guideranno lungo una via, che diranno conduca a Me, anche se non sarà così.
Queste cose, predette, avverranno presto. Siate pronti. Quando vedrete i segni, allora saprete che queste profezie possono venire solo da Dio.
Il vostro Gesù